Scrivere per il web: consigli per testi efficaci

I contenuti web efficaci sono costituiti da frasi brevi, chiare ed incisive, scritte per dare risposte dirette e coinvolgenti al lettore.

20
scrivere-per-il-web-consigli-per-testi-efficaci

Riconoscere il target e fornire risposte: scrivere contenuti per il web efficaci significa questo.

Scrivere contenuti che colpiscano le buyer persona, attivando un dialogo o una relazione, è possibile.

Darek Black, fondatore del blog Grit Digest, ha fornito una risposta esaustiva a queste domande in Content Marketing Institute, dove ha illustrato 11 consigli per contenuti web efficaci e di facile comprensione.

La sua struttura è unica, le sue caratteristiche sono uniche. Il web è unico, con struttura e caratteristiche peculiari.

Scrittura su web con caratteristiche peculiari che considerano le dinamiche relazionali della rete, le abitudini degli utenti a ricercare risposte con i motori di ricerca e il linguaggio tipico del web.

Lo abbiamo affinato: caratterizzato da un tono di voce cordiale e comprensibile.

L’importanza di catturare e stimolare l’interesse è fondamentale: un testo ben strutturato e accattivante garantisce una lettura efficace. Testi incisivi, chiari e coinvolgenti sono il punto di partenza per attrarre l’utente e mantenere alta la sua attenzione.

Contenuti ben strutturati e pertinenti, insieme a tecniche SEO, permettono di posizionarsi nei risultati delle ricerche di Google e degli altri motori. Darek Black sostiene che i contenuti devono essere “scarni” per attrarre lettori affezionati e stabilire un dialogo.

Esploriamo 11 consigli per contenuti web vantaggiosi ed espressivi.

Coinvolgere il lettore attraverso domande

Chiedere è lecito, rispondere cortesia. Sul web, le domande rivolte agli utenti costituiscono l’unico mezzo per suscitare interesse e ottenere risposte.

Le interrogazioni generano una riflessione tra l’utente e le opzioni disponibili, suscitando reazioni, recensioni e commenti.

Facciamo domande per instaurare un dialogo con i lettori.

David Hoffeld tratta dell’elaborazione istintiva: quando viene posta una domanda, questa prevale sulla riflessione, il cervello si limita quindi a rispondere e nulla più.

Le domande dirigono l’utente e gli forniscono un orientamento.

Essere brevi significa essere chiari

Per avere contenuti web di qualità è quindi importante evitare lunghi e complicati avvallamenti di parole. Contenuti web efficaci: frasi brevi, chiare ed incisive. Evitare avvallamenti lunghi e complicati.

Testi di facile lettura si ottengono grazie alla concisione. Testi agevolmente comprensibili si ottengono con la brevità. Ridurre la verbosità porta ad una maggiore comprensibilità del testo. Brevità e concisione sono le qualità che portano ad una più agevole lettura del testo.

Testimoniando ciò, l’indice di lettura più popolare, Flesch Reading Ease Index (FRE Index), è stato ideato da Rudolf Flesch, studioso dedicato alla leggibilità dai tempi degli anni ’40 e ’50, precedente all’ascesa di Internet.

«Più lunga è la frase, più idee la mente deve tenere in sospeso fino alla decisione finale sul significato di tutte le parole insieme… Questo significa più lavoro mentale per il lettore. Quindi più una frase è lunga, più è difficile da leggere».

In breve: i lettori interpretano le frasi lunghe come divagazioni e elaborano più facilmente le frasi brevi.

Bandire banner e pop-up invasivi

Quando navighiamo in un ambiente digitale, siamo più distratti che con una stampa tradizionale.

Il web è ricco di stimoli: notifiche da applicazioni di messaggistica, banner, pop-up e contenuti che allettano la nostra curiosità.

Lettura non lineare, più a balzi, che non rispetta l’ordine dei paragrafi ed è soggetta a ripensamenti.

Skimming e Scanning sono due modalità di lettura: nel primo, prima di leggere l’intero contenuto, ci si sofferma su titoli, grassetti e parole chiave per capire se contiene le informazioni ricercate; nel secondo, si va direttamente alla ricerca dell’informazione desiderata, tralasciando il resto.

Scrivere per il web con una sintassi semplice

È incontestabile che utilizzare vocaboli elementari renda più chiara la comprensione di un concetto. Se si esprime un’idea con semplicità, si rafforza l’impressione di essere competenti nell’argomento.

Gary Provost, in Make Every Word Count, dichiara che parole complesse non sono efficaci poiché interrompono la lettura e costringono il lettore a porre domande.

Crea un rumore insolito nella sua mente, simile al fracasso di vetri infranti o all’allarme stridulo: un promemoria che uno scrittore è al lavoro, come un ladro sul punto di colpire.

Usa parole semplici, chiare e appropriate per aumentare la comprensione.

La grammatica è importante, ma senza esasperare

Infrangere le leggi linguistiche può essere divertente ed esercitarci nella creatività: Darek Black abolisce infatti la polizia grammaticale, che spesso limita la libertà espressiva dello scrittore.

Dobbiamo quindi evitare di esagerare nella nostra ricerca della perfezione, perché i lettori non sono interessati a qualcosa di eccessivamente curato. Evitiamo di esagerare nella perfezione: i lettori apprezzano un testo credibile.

Focus sul lettore

Attirare l’attenzione del lettore esigendo l’utilizzo della seconda persona nei contenuti.

Black afferma che applicando questa tecnica è possibile risvegliare l’interesse del lettore in modo eccezionale. Secondo Black, questo metodo permette di sorprendere: il lettore si sentirà come se il messaggio fosse stato creato apposta per lui. Black asserisce che applicando questa tecnica si può catturare l’attenzione del lettore in modo eccezionale.

L’utente incorrerà in una svalutazione cognitiva: presterà maggiore attenzione alle tematiche che lo riguardano rispetto a quelle relative ad altri. L’utilizzo del tu rende più informale la comunicazione rivolta al lettore.

Mettici la faccia: parla in prima persona

Scrivere contenuti web efficaci utilizzando la prima persona plurale crea un dialogo con il lettore.

Rileviamo un dislivello nella relazione scrittore-lettore dove il primo è un soggetto astratto. L’utilizzo della prima persona singolare mostra una maggiore partecipazione e fornisce al lettore una guida da seguire.

Il Brand parla in prima persona, portando a compimento il principio di unità secondo Cialdini.

Cialdini ha definito la “Unità” settima regola della comunicazione persuasiva. Si tratta dell’idea che, creando un’identità comune con qualcuno, si sia più inclini ad accettare le sue richieste.

Impegnarsi permette di ricevere una ricompensa e ottenere successo.

Scrivere per il web senza espressioni gergali

Evitare l’utilizzo di gergo è un altro consiglio di Black per scrivere contenuti web efficaci. Egli definisce l’utilizzo di termini tecnici come una maledizione.

L’impiego di questi termini innalza barriere: invita, in sostanza, il lettore a non unirsi a noi. Perché? Non tutti conoscono il nostro linguaggio e ciò appiattisce l’attenzione.

Si tratta di una caratteristica molto importante di un testo, poiché deve essere facile da leggere e comprendere. È essenziale che un testo sia leggibile: deve essere leggero, chiaro e scorrevole.

Per coinvolgere il lettore, occorre evitare i tecnicismi.

Come afferma Hillary Shulman, autrice principale di un altro studio: “L’uso di parole difficili e specializzate è un segnale che dice alle persone che non appartengono a questo mondo”.

Scrivi come se stessi parlando ai tuoi lettori. Immagina cosa risponderebbero. Se ti fermano e chiedono: “Che cos’è un grumdocle?”, non usarlo o spiega cos’è quando lo usi. Questo è uno dei consigli di Gary Provost nella sua opera 100 modi per migliorare la tua scrittura.

La lunghezza delle frasi

Ogni parola è una nota: combinate, creano melodie finemente punteggiate. Non scrivete per i vostri lettori, ma componete musica per le loro orecchie.

Alternare varietà nella lunghezza delle frasi e della loro struttura conferisce un tono più colloquiale.

È importante dare al testo ritmo e movimento, come se si stesse conversando. I lettori desiderano percepire un suono armonioso.

L’uso del corsivo per enfatizzare un testo

Rileggere per enfatizzare e riconoscere.

Dare voce al testo, facendolo sembrare parlato. Calibrare ed esaltare gli elementi che invitano a prestare attenzione.

Paragrafi brevi

Scrivere paragrafi brevi e chiari cattura l’attenzione dei lettori e invita a una lettura più approfondita.

Aggiungendo sottotitoli e citazioni, si offre una guida alla lettura utile e si arricchisce il contenuto.

I titoli devono essere accattivanti per accompagnare il lettore alla lettura.

Esprimere la propria personalità

Persona e stile si rivelano il tratto vincente nei contenuti web. Dare vita alle parole con la propria personalità e il proprio stile contribuisce all’efficacia del testo.

Dare voce a un testo per renderlo colloquiale, comunicare in modo preciso l’identità e i valori del brand, creare relazioni di fiducia con i lettori: ecco l’ultimo consiglio di Black. Una scrittura diretta ed empatica, capace di trasmettere la personalità e rendere memorabile il brand.