Che cos’è esattamente un iPad Pro? E perché comprare un iPad Pro per lavoro?

Perché iPad

iPad ha tutto quello che cerchi in un computer, e anche un sacco di cose che da un computer non ti aspetti. Scopri perché il tuo prossimo computer potrebbe proprio essere un iPad.

Apple

Quali sono i modelli vecchi e nuovi, quelli che ancora oggi possiamo comprare e che (sopratutto) dovremmo considerare?

In origine fu iPad, poi arrivò iPad Air, seguito da Ipad mini e poi la svolta ci fu con l’arrivo di iPad Pro.

L’offerta nel campo dei tablet di Apple negli ultimi anni sta diventanto sempre più ampia.

In cima alla lista si trova l’iPad Pro, il dispositivo più importante e potente ma anche sfortunatamente più costoso.

Lo schermo più grande rispetto ai fratelli minori, lo pongono come la sola vera e valida alternativa a un “vero” computer.

Differenze tra iPad Pro e iPad

Per quanto riguarda sistema operativo e funzioni di base, iPad e iPad Pro sono assolutamente uguali.

Sono due tablet basati sul sistema operativo iPadOs che funzionano mediante input touch (su schermo capacitivo).

Eseguono gli stessi programmi, le famose APP, per svolgere gli stessi compiti.

La differenza risiede nelle componenti hardware interne, nella potenza, nelle dimensioni e negli accessori compatibili.

Senza dimenticare il target di pubblico a cui si rivolgono, anch’esso molto diverso.

iPad ha uno schermo da 10,2 pollici, mentre iPad mini uno schermo da 7,9 pollici

Questi due prodotti nascono essenzialmente come strumenti per uso domestico e scolastico, per coloro che usufruiscono di contenuti principalmente web, come Internet, video, giochi, messaggi e comunicazione e libri.

L’iPad Pro si rivolge invece ai professionisti come designer, architetti, ingegneri, creativi.

Ipad Pro è un dispositivo per chiunque abbia intenzione di produrre contenuti oltre che fruirne semplicemente.

Con il lancio di iPad Pro, Apple ha spostato l’asticella più in alto, avvicinando l’iPad al bisogno di chi usa professionalmente un computer portatile, o a volte addirittura una workstation.

Il supporto di periferiche a di accessori specificatamente orientati in questo senso ha accentuato questa nuova concezione di strumento per il lavoro.

Il primo iPad Pro e le versioni successive

Il primo iPad Pro è stato lanciato a settembre 2015.

Nel 2017 fu lanciata una nuova versione, mentre tra il 2015 e il 2017 ci furono anche due versioni più piccole di iPad Pro con dimensioni differenti.

iPad Pro del 2015

Il primo modello di iPad Pro arrivò in Europa nel novembre 2015.

La sua caratteristica peculiare rispetto agli altri modelli era la superficie disponibile per lavorare, costituita da un display da 12,9 pollici da 2732 x 2048 pixel con una densità di 264 ppi.

Ipad Pro presentava una nuova porta denominata Smart Connector, che serviva a collegare una tastiera senza bisogno che fosse alimentata separatamente. L’energia veniva prelevata direttamente dal Tablet, fornendo un bel vantaggio in termini di traspostabilità.

Le specifiche tecniche includevano anche un processore l’A9X, derivato da quello dell’iPhone 6s con istruzioni grafiche specifiche.

La memoria di archiviazione del disco interno per la prima volta arrivava fino a 256 GB.

Apple annunciò anche lo strumento più rivoluzionario degli ultimi anni, la Apple Pencil di prima generazione, (Apple Pencil 1) poi resa compatibile praticamente con tutti gli iPad anche quelli non Pro.

comprare un iPad Pro 2015 per lavoro
Il primo iPad Pro rilasciato nel 2015

Conviene comprare oggi un iPad Pro del 2015?

iPad Pro è ancora oggi compatibile con iPadOS 14 e molto probabilmente lo sarà anche con iPadOS 15, ma consiglio di comprare un iPad Pro 2015 solo se lo si trova ad un prezzo molto basso, o più per collezionismo.

Il suo ciclo vitale oggi risulta estremamente breve, quindi vale la pena spostarsi su modelli più recenti, o in alternativa a modelli come il nuovo iPad di 8° generazione.

In particolare potete esplorare eBay, ma a meno di un super affare sarebbe meglio pensare bene prima di investire del denaro.

Si tratta di una tablet ormai troppo datato.

Probabilmente si possono trovare iPad Pro più recenti o iPad non pro, capaci di fare le stesse cose di un iPad Pro 2015 e con supporto completo per almeno 5 anni.

iPad Pro da 9,7 pollici (2016)

Apple lancio un iPad Pro con schermo da 9,7 pollici (2048 x 1536 a 264 ppi).

Questo iPad Pro era internamente simile alla prima generazione del modello Pro da 12,9 pollici, con lo stesso processore e gli stessi tagli di memoria.

La differenza era un display di qualità migliore con supporto alla funzione True Tone, una maggiore luminosità di picco (500 nits contro 400 del modello da 12,9), e una camera posteriore da 12 MP (contro gli 8 MP del Pro 1° Gen) e un’apertura di f2.2.

Come sul modello precedente era presente Smart Connector su un lato per il collegamento di una Smart Keyboard.

Conviene comprare un iPad Pro da 9,7 pollici?

Se il prezzo è basso, potete pensarci come una alternativa ad un iPad 10,2.

Ha uno schermo più piccolo ma qualitativamente migliore è più leggero e ha fotocamere, quella frontale inclusa, a maggior risoluzione (e buone anche per il video).

Anche l’audio con 4 altoparlanti invece di due, offre una esperienza superiore.

Ma tenete conto che ha una velocità inferiore a causa del processore A9X che è molto meno potente dell’A12 dell’iPad 10,2.

In alternativa potreste spostarvi su un iPad mini, che mantiene dimensioni contenute, Chip A12 Bionic, Autonomia fino a 10 ore e compatibilità con la Apple pecil di 1° generazione.

iPad Pro 12.9 del 2017

Apple nel 2017 a giugno, rinnovò il primo modello di iPad Pro da 12.9 pollici.

Si trattava della seconda generazione del primo tablet, che ne ricalcava completamente il design.

La CPU era ancora una volta la differenza principale tra i due modelli.

Nel 2017 Apple scelse il chip A10X Fusion, naturalmente più potente, tanto potente da portare iPad Pro a rivaleggiare con un iMac di allora.

Anche lo schermo è stato migliorato e fu introdotta la tecnologia Pro Motion 120 Hz, per gestire in modo dinamico la frequenza di aggiornamento dello schermo.

La luminosità arrivava fino a 600 nits, contro i 400 nits del modello del 2015.

I tagli di memoria massima arrivavano a 512 GB.

Conviene acquistare un ipad Pro 12.9 del 2017?

Quando si parla di acquistare un iPad Pro 12.9, valgono tutte le considerazioni fatte per l’iPad Pro 2015.

Apple supporta ancora pienamente il tabler, ma le sue specifiche tecniche evidenziano quanto si tratti di un dispositivo ormai datato e purtroppo non compatibile con la maggior parte delle perifiche più interessanti.

Compratelo esclusivamente se si tratta di un affare irripetibile.

In caso contrario ci sono iPad più recenti che potrebbero costare meno e avere prestazioni migliori in tutti i sensi.

Ti suggersico di guardare i nuovi modelli di Ipad Air presentati nel 2020, con caratteristiche innovative e uniche per questa fascia di prodotti.

Questo modello di tablet è sicuramente il giusto compromesso per chi desidera avere il massimo della potenza e il massimo della comodità.

iPad Pro 2018

Nell’ottobre del 2018 il tablet giunse alla sue terza generazione..

I due modelli presenti, quello da 12,9 e quello più piccolo da 11, vennero unificati sotto tutti i profili.

Apple eliminò completamente il pulsante frontale passando all’autenticazione mediante Face ID; questo permise la riduzione delle cornici e delle dimensioni e del peso nel modello da 12,9 pollici.

Apple con il lancio degli iPad Pro del 2018 tolse il connettore Lightning a favore di quello USB-C che permette una ricarica fino a 30W, introduceva il supporto alla Apple Pencil 2, che si ricaricava anche attraverso un connettore magnetico, e permetteva la compatibilità con la la Smart Keyboard Folio, che consentiva all’utente di trasformare il tablet in sorta di un notebook con iPadOS.

L’anno dopo sarebbe poi arrivata la Magic Keyboard per iPad con una nuova tastiera con Trackpad che sarebbe poi arrivata l’anno dopo.

comprare un iPad Pro 2018 per lavoro
iPad Pro 2018

Entrambi i nuovi iPad Pro, usavano un processore A12X, una versione a otto core del processore visto su iPhone XS.

Questo processore aveva prestazioni superiori a quelle dell’A13 che Apple avrebbe rilasciato qualche mese dopo, a settembre del 2019.

Tra le altre novità una memoria fino ad 1TB, per la prima volta su dispositivo Apple e lo schermo Liquid Retina che, sebbene sulla carta avesse stessa risoluzione e densità di pixel del primo modello secondo Apple offriva prestazioni superiori.

Conviene comprare un iPad Pro 2018?

Per quanto sia azzardato consigliare l’acquisto di un iPad Pro 2015 e 2017, ritengo si possa cominciare a valutare l’acquisto di un iPad 2018 al posto di un più recente modello 2020.

Questo modello ha qualche minimo vantaggio derivante dal processore più performante e dal sensore LiDAR.

Al contempo al momento è ancora abbastanza facile trovare iPad Pro 2018 nuovi o pochissimo usati che si presentano con sconti anche sensibili rispetto ai modelli 2020.

Tenete  però conto che anche gli iPad Pro 2020 al momento attuale possono essere acquistati specialmente su Amazon a prezzi ottimi, spesso sono ribassati del 10%, non è neppure impossibile trovarli anche con sconti vicini al 20%.

Si deve anche considerare che tra i prodotti comparabili sotto molti profili con un iPad Pro 11″ c’è il nuovo iPad Air 2020.

comprare un iPad Air per lavoro
Novità Apple iPad Air (10,9″, Wi-Fi, 64GB)

A fronte di uno schermo con dimensioni praticamente identiche (10.9 pollici) solo un pochino meno luminoso e processore marginalmente più lento, si trova la versione da 256 GB che costa 839 euro.

è molto improbabile riuscire a trovare un iPad Pro 11″ 2018 anche usato e in buone condizioni con questa memoria ad un prezzo più basso.

iPad Pro 2020

Le differenze rispetto all’anno precedente risiedono come sempre più spesso accade in soli due elementi : il processore e la fotocamera.

Il processore A12X

iPad Pro 2020 ha sostituito il processore A12X Bionic con un processore A12Z Bionic.

Apple non ha mai dettato chiaramente le differenze tra  un A12X e un A12Z.

Analisi di terze parti hanno evidenziato la presenza di un core in più per il calcolo grafico (è stato abilitato l’ottavo core che nell’A12X era disabilitato).

iPad Pro 2020 offre quindi delle prestazioni quasi identiche a quelle di un iPad Pro 2018: 1114 nel singolo core e 4654 nel multicore contro 1113 e 4608 multi-core.

Questi punteggi lasciano un po’ il tempo che trovano, poichè l’esperienza d’uso è molto simile per entrambi i modelli.

Solo i lavori più pesanti godono della maggior quantità di potenza del modello più recente.

Nuova fotocamera con LiDAR

La vera novità di iPad Pro 2020 risiede nel modulo fotografico posteriore.

Non solo, per la prima volta, Apple mette una seconda camera su un iPad, rendendolo così un camera tablet grazie al grandangolo da 12MP affiancato al sensore ultra‑grandangolo da 10MP, ma introduce anche un scanner LiDAR, in grado di rilevare la distanza e la profondità, che in abbinamento al nuovo comparto fotocamere e ARKIT, rende per la prima volta possibili nuove funzioni nel campo della fotografia e soprattutto della realtà aumentata.

Gli sviluppi pratici di questo scanner sono molte anche se molte di queste non ancora tradotte in pratica. Apple ha mostrato la capacità, in combinazione con l’app Complete Anatomy, di misurare in tempo reale l’intervallo di movimento in un braccio.

Altri filmati fanno vedere come inizialmente come iPad Pro 2020 è grado di trasformare un salotto con un po’ di spazio libero in un perfetto scenario di gioco di Hot Lava, in cui divano, tavolino e pavimento risultavano perfettamente integrati nell’azione del protagonista del gioco.

L’app Shapr3D risulta in grado, sfruttando il sistema LiDAR di iPad Pro, di scansionare una stanza e convertirla in un modello 3D accurato, che poteva quindi essere modificato per diversi utilizzi professionali in realtà aumenta.

Ci sono poi potenzialità nell’ambito di shopping online, come ad esempio mostrato con l’app IKEA Place ancor più precisa nel mostrare mobili, cuscini e altri complementi di arredamento all’interno della propria casa.

iPad Pro 12,9 (4th gen.) e iPad Pro 11 (2nd gen.)

Parlare delle differenze tra iPad Pro 12,9 di quarta generazione e iPad Pro 11 di seconda generazione equivale a parlare delle differenze tra tra iPad Pro 12,9 di terza generazione e iPad Pro 11 di prima generazione.

Stanno tutte nello schermo che genera un differente target di utilizzo.

Chi ha bisogno di uno schermo più grande a dispetto della trasportabilità sceglierà la versione da 12,9 pollici, tutti gli altri potranno tranquillamente adottare la versione da 11 pollici che rappresenta un eccellente compromesso tra dimensioni e funzioni con la stessa potenza di un iPad da 12.9 pollici

Vantaggi di avere un iPad Pro

Sincronizzazione del sistema operativo

La cosa migliore di iOS, se hai un iPhone o un Mac, è la sincronizzazione tra dispositivi. La linea equivalente di Apple MS Office.

Come le applicazioni iWork, Pages, Keynote e Numbers , funziona sia su Mac che su PC (ne parleremo più avanti).

Tutti i documenti su cui lavori sono sincronizzati tramite iCloud (vedremo di più su Cloud Storage di seguito).

Cloud Storage

Data la portabilità e l’accessibilità wireless dell’iPad, è una buona idea basare il flusso di lavoro sul cloud storage.

Naturalmente, dipende se la tua azienda ha una politica di archiviazione dei file , quindi potresti dover salvare i file al volo per lavorarci su un iPad.

Produttività

Le applicazioni di produttività possono fare riferimento a gruppi di prodotti di una società specifica, come Apple, Microsoft o Google.

Possono fare riferimento ad applicazioni uniche e utili come Evernote o Todoist.

Entrambi, a proposito, sono ottime applicazioni per organizzare il tuo lavoro, prendere appunti e contrassegnare le cose in modo catastrofico mentre procedi.

Strumenti di produttività Apple per iPad

Se invece desideri utilizzare gli strumenti di produttività di Apple, riflettono Word, Excel e PowerPoint: Pages, Numbers e Keynote.

Funzionano in modo eccellente in tutto l’ecosistema Apple, quindi se sei anche un utente Mac e iPhone, potrebbe essere preferibile utilizzare le applicazioni Apple invece di includere i prodotti Microsoft, dipende anche da cosa preferisci usare.

Videoconferenza

Quando arriverà l’aggiornamento di iOS 12, in FaceTime sarà disponibile una nuova funzionalità che consentirà conversazioni video con un massimo di 32 persone.

Fino ad allora, il posto migliore per iniziare è Skype.

Esistono molte applicazioni di videochiamata gratuite utili per lavorare su un iPad.

Accesso desktop remoto

C’è anche una tecnologia utile che ti consente di accedere in remoto a tutto il tuo computer dal tuo iPad.

Mentre il computer è acceso, anche se ci si trova a molte miglia di distanza dal lavoro, è possibile utilizzare un’applicazione di accesso remoto per controllare letteralmente il computer e visualizzarlo sul tablet.

Ti consiglio questo modello

Conviene comprare un iPad Pro 2020?

Comprare un iPad Pro adesso dipende dalle prospettive che si hanno.

Se siete di fronte una urgenza, comprate: in fondo questo è il più moderno e potente degli iPad in commercio, ma tante conto che è ormai prossimo l’arrivo della generazione 2021, che andrà a sostituire la versione lanciata lo scorso anno, presumibilmente agli stessi prezzi.

Non si sa però quando la presentazione potrebbe avvenire né si conoscono le reali differenze rispetto ad un iPad 2020.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento