La stagione delle festività natalizie, è il periodo più bello dell’anno, ma per coloro che si occupano di retail è certamente quello più intenso.

I negozi e i siti web vengono presi letteralmente d’assalto durante tutto novembre e dicembre, e le vendite possono arrivare fino al 30% di tutte vendite annuali.

Inoltre durante il periodo del Black Friday, gli store online vedono un traffico tre volte superiore a quello che rilevano solitamente.

Durante il Black Friday infatti, un classico sito di e-commerce può subire picchi di traffico in pochissimi minuti, impossibili da quantificare prima dell’evento stesso.

Un dato che quest’anno è destinato a crescere ulteriormente, visto il particolare periodo legato alla pandemia di Covid-19.

Per arrivare preparati a questo incremento, i rivenditori devono avvalersi di valide infrastrutture che consentano di affrontare questa occasione nel migliore dei modi.

Tutto questo è reso possibile dai servizi cloud.

La strategia per non perdere vendite

Va detto che i servizi cloud based portano un forte vantaggio in qualsiasi momento dell’anno, dato che tutte le aziende che possono subire improvvisi ed estremi picchi di attività.

I retailer più strutturati e lungimiranti stanno già utilizzando il cloud server per gestire la corsa allo shopping natalizio e non solo.

online-business

I vantaggi di un cloud server

Per ridurre i costi di hosting dell’infrastruttura molti si affidano alle soluzioni cloud per aggiungere dinamicamente più risorse di calcolo e di archiviazione man mano che il traffico del sito sale, per poi ridimensionarsi automaticamente quando la domanda diminuisce.

Il traffico mobile

Un altro aspetto da non sottovalutare, inoltre, è legato al traffico mobile.

Gli utenti abbandonano (oltre il 50%) i siti quando questi richiedono più di tre secondi per essere caricati.

Per ridurre la latenza sui loro siti mobili e sulle app durante le festività, i rivenditori utilizzeranno soluzioni che forniscono contenuti in tutti i punti di presenza distribuiti a livello globale.

Ma non si tratta solo delle vendite online.

Code e tempi d’attesa nei negozi

La tecnologia cloud, infatti, contribuisce ad abbreviare i tempi di attesa e le lunghe code anche per gli acquirenti in-store.

Ora che molti rivenditori hanno adottato soluzioni basate sul cloud che consentono agli addetti alle vendite di effettuare pagamenti con carta di credito in qualsiasi punto del negozio.

Quali sono le caratteristiche del cloud server ideale

Volendole riassumere in pochi punti, le caratteristiche del cloud ideale per le campagne di marketing e la reazione ottimale ai picchi di traffico, quindi, dovrebbero essere:

  • avere una scalabilità immediata che non comporta variazioni di nessun genere: in cui basti, insomma, adeguare le risorse con upgrade verticali (dove non devo
    aggiungere altre virtual machine ma posso scalare quelle delle macchine che già compongono l’architettura web).
  • Una buona ottimizzazione /tuning dell’infrastruttura.
  • Un supporto tecnico disponibile in modo immediato.
  • La possibilità di fruire di un servizio di presidio operativo per cui al momento della campagna, una persona dello staff del provider si occuperà di monitorare la coerenza delle prestazioni e del TTFB /tempo di caricamento delle pagine e interverrà con upgrade immediati o soluzioni laddove si noti una riduzione dei tempi di risposta dei server durante il click time.

Letture consigliate sul cloud computing


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento